Affrontare i cambiamenti legati alla separazione: nasce il Gruppo di Comunicazione per genitori

, , ,
Affrontare i cambiamenti legati alla separazione: il Centro per le Famiglie diffuso del Con.I.S.A. “Valle di Susa” organizza un Gruppo di comunicazione per genitori separati.
 
Perché un gruppo per genitori separati?
Il gruppo nasce all’interno del progetto “Slegàmi: i legami che restano”, realizzato dal Centro per le Famiglie diffuso, servizio professionale pubblico del Con.I.S.A. “Valle di Susa”. Il progetto, partendo dall’ascolto di genitori e figli che vivono la separazione, si prende cura dei legami familiari quando questi si trasformano.
L’idea parte dai tanti bisogni o interrogativi, anche di tipo pratico, che i genitori affrontano quando si separano, ad esempio: “come facciamo a dire a nostro figlio che ci stiamo separando? Quali possono essere le sue reazioni?” Oppure: “come facciamo a tenere i nostri figli al riparo dal conflitto, a farli soffrire il meno possibile?”
I genitori nella separazione spesso si sentono soli, fortemente responsabili, affrontano delicati e dolorosi conflitti, sentimenti di paura e impotenza. Oltre al carico emotivo e organizzativo che vivono, sentono la responsabilità di rendere il meno faticoso possibile questo passaggio per i figli. Non sempre trovano il confronto e lo spazio in cui poter esprimere tutto ciò che provano. Il gruppo può essere quello spazio, per mettere in parola, condividere esperienze e stati d’animo con altri genitori che hanno vissuto o stanno affrontando la separazione.
citazione slègami
Il gruppo nasce con l’obiettivo di aiutare i genitori a rimanere punti fermi nella vita dei figli e a continuare, anche da separati, a prendersi cura dei legami familiari. E nasce dall’importanza di prendersi cura della genitorialità e dalla sfida dell’essere ancora genitori insieme anche se non lo si è più come coppia.
Nel gruppo si parlerà di come migliorare la comunicazione tra genitori e tra genitori e figli, di come distinguere i bisogni dei genitori da quelli dei figli, di come si trasformano i rapporti con nonni, zii e cugini e tante altre questioni che potranno essere proposte dai partecipanti.
Come funziona?
Sono previsti 5 incontri in piccolo gruppo, a cadenza quindicinale, che si svolgono in un clima riservato e confidenziale, accompagnati da conduttori specificatamente formati alla conduzione di gruppi.
Il gruppo partirà a ottobre/novembre, a raggiungimento del numero minimo di iscritti; gli incontri si svolgeranno in orario preserale, nel Comune di Sant’Antonino.
Può partecipare al gruppo la coppia genitoriale oppure può aderirvi uno solo dei genitori.

Come ci si iscrive?

Per chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni e/o iscriversi, è possibile inviare una mail a centroperlefamiglie@conisa.it oppure contattare al numero di telefono 338/8567515 (Dott.ssa Chiara Forno)
Competenze

, , ,

Postato il

Settembre 11, 2020